CLUB

MEDIA

PANTERE

STAGIONE 23/24

Il Milan impone gioco e risultato

Ancora una sconfitta per le ragazze di Carannante. Poker rossonero su un Pomigliano attivo solo a tratti.

MILANO – E’ la sfida numero sette tra rossonere e granata con le campane che hanno avuto come unici sussulti un successo e un pareggio, poi solo sconfitte. Ritorna la sfida al Puma House con le rossonere virtualmente salve ma con la voglia di ottenere la migliore posizione possibile in questa poule salvezza anomala e racchiusa in una lotta ristretta a due squadre. In casa Pomigliano la brutta e pesante sconfitta con la Samp è stata messa alle spalle preparando al meglio la gara di oggi, con l’obbligo di tornare in Campania con punti preziosi per riagganciare il Napoli, avanti di un punto e fermo ai box per la sosta obbligata dal calendario.

Il tecnico Carannante conferma l’undici titolare di sette giorni fa optando ancora per un 3-5-2 iniziale con Harvey e Battistini nelle cinque di centrocampo, rafforzando la fase difensiva e fungendo da supporto al duo offensivo Arcangeli-Ippolito. Prima dell’inizio un minuto di raccoglimento per commemorare la scomparsa di Joe Barone, direttore generale della Fiorentina.

Si parte. Al 7’ prova a rompere gli indugi il Milan con una conclusione dalla distanza di Swaby su scarico centrale di Dompig. Palla alta. Due minuti e ci prova Dompig con un tentativo in area imperfetto e fuori misura (9’). Un’incertezza difensiva consente a Nadim di mirare al palo basso, tiro fuori di un metro alla sinistra di Buhigas (11’). Dompig costruisce sulla destra e Bergamaschi conclude sulla sinistra sfiorando il palo di un niente (13’). Passa il Milan al 14’: Ijeh parte in contropiede e conclude a rete, Buhigas respinge per una libera Dompig che sigla il vantaggio rossonero. Il Milan rallenta e arriva la prima conclusione a rete del Pomigliano al 35’ con Martina Fusini. Tiro teso bloccato senza difficoltà da Giuliani. Ferrario recupera un buon pollone a centrocampo ed innesca Arcangeli che si procura lo spazio per concludere, si scoordina leggermente al momento della battuta e il pallone diventa preda di Giuliani (37’). Un buon momento per il Pomigliano interrotto dall’iniziativa di Dompig (traversone che sorvola tutta l’area al 41’) e poi con Piga che calcia alto dalla distanza (42’). Raddoppia il Milan ancora con Dompig al 43’ dopo una bella iniziativa di Nadim; sua la progressione sulla sinistra, la percussione in area e la conclusione respinta da Buhigas, con sfera che termina la sua corsa sui piedi dell’olandese che realizza facile. Un minuto di recupero e squadre al riposo. Gara in pieno possesso delle ragazze di Corti con il Pomigliano bene solo a tratti e senza mai creare veri pericoli alla difesa di casa.

Senza cambi riparte la ripresa. Pomigliano intraprendente subito dopo 50” con Di Giammarino che calcia dalla distanza sfiorando il palo, dopo una ripartenza di Arcangeli lanciata a rete da Ippolito. Triplica il Milan al 47’ con Ijeh, su assist di Nadim, che insacca alle spalle di Buhigas presa in controtempo. Lunga progressione di Battistini al 50’ con conclusione finale larga e sul fondo. Stessa sorte per il tiro di Rabot dopo due minuti (52’). Nadim lavora un buon pallone aprendo ad una conclusione di Ijeh messa in angolo da Buhigas che chiude bene sul primo palo. Dalla bandierina Cernoia trova la testa della neo entrata Vigilucci che scarica in rete sotto la traversa per la quarta marcatura rossonera (59’). Nambi ci prova di destro da un metro dentro l’area, mettendo fuori di poco (77’). Spreca il Milan con Asllani al minuto 81’: spazio al limite per mirare all’angolo alto senza fortuna. Ancora un sussulto offensivo per il Pomigliano con Nambi al minuto 87’: tiro forte e fuori di poco alla sinistra di Giuliani. Prima della fine (92’) spazio anche per Szymanowski che prova un diagonale controllato a vista da Giuliani. Tre minuti di recupero e finisce la sfida numero due di questa poule salvezza. Ancora un passivo pesante per le pantere reattive a tratti. Troppo poco per impensierire un Milan padrone del campo e del gioco.

MILAN 4-0 POMIGLIANO
[MILANO (MI), 24-03-2024 | “PUMA HOUSE – VISMARA” | ore 12.30]

MILAN (4-3-3): 1 Giuliani, 5 Cernoia, 7 Bergamaschi, 8 Nadim (69’ 9 Asllani), 10 Dubcova, 11 Grimshaw (64’ 14’ Rubio), 13 Swaby (56’ 6 Fusetti), 19 Ijeh, 23 Piga (56’ 17 Vigilucci), 25 Mesjasz, 99 Dompig (68’ 70 Marinelli). A disp.: 77 Copetti, 12 Mascarello, 37 Guagni, 44 Donolato.  All.: Davide Corti.

POMIGLIANO (3-5-2): 12 Buhigas, 2 Apicella, 3 Fusini, 4 Harvey, 5 Caiazzo (77’ 8 Domi), 6 Rabot, 10 Ippolito (77’ 17 Szymanowski), 14 Arcangeli, 15 Battistini (51’ 7 Nambi), 21 Di Giammarino (66’ 33 Novellino), 28 Ferrario. A disp.: 44 Gavillet, 7 Nambi, 18 Vingiani, 72 Schettino. All.: Roberto Carannante.

Arbitro: Jules Roland Andeng Tona Mbei di Cuneo
Assistenti: Davide Santarossa di Pordenone, Vincenzo Russo di Nichelino
Quarto ufficiale: Riccardo Borghi di Modena

Reti: 14’ Dompig (M), 43’ Dompig (M), 47’ Ijeh (M), 59’ Vigilucci (M)

Note: Giornata primaverile e assolata, campo da gioco in erba naturale in buone condizioni. Ammonite: 75’ Vigilucci (M). Angoli 7-1.  Recupero 1’ pt, 3’ st.